L’ AIL di Nuoro ha donato un sequenziatore di DNA

postato in: Comunicati | 0

L’ AIL Associazione contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma di Nuoro ha donato, con i proventi della Manifestazione “Stelle di Natale 2018”, un Sequenziatore di ultima generazione del valore di circa 55mila euro al Laboratorio specialistico della UOC di Ematologia dell’Ospedale San Francesco di Nuoro.

Lo strumento di laboratorio  è un Sequenziatore modello GeneStudio S5, prodotto dalla Thermo Fisher Scientific.  Questa strumentazione completa e integra la dotazione del Laboratorio della UOC di Ematologia che potrà offrire prestazioni nel campo della medicina molecolare, permettendo di mettere in atto la “farmacogenomica personalizzata”.

Grazie al Sequenziatore GeneStudio S5 si possono “leggere” in tempo reale la presenza di mutazioni nella leucemia, con la possibilità di decidere in circa 48 ore quale trattamento somministrare al paziente.

Il macchinario permetterà di scegliere i farmaci più adatti in base al profilo genetico di ogni individuo, con un’ottimizzazione farmaco-economica e un risparmio per il sistema sanitario di estrema rilevanza.

L’ AIL di Nuoro oltre ad aver arredato il Reparto di Ematologia dell’Ospedale S. Francesco di Nuoro, ne sostiene la ricerca del Laboratorio finanziando l’acquisto di attrezzature e la  partecipazione del personale medico e infermieristico a congressi e convegni di studio in Italia ed Europa.

Il Laboratorio è uno dei 10 laboratori di riferimento per la diagnostica molecolare delle leucemie acute in Italia e l’unico in Sardegna.

Ancora una volta l’AIL di Nuoro ha voluto sostenere il Reparto e il Laboratorio di Ematologia e aiutare i pazienti affetti da patologie ematologiche.

SEQUENZIATORE MOSTRA ITINERANTE AIL1

Lascia un commento